Commemorazione dei maestri defunti

febbraio 9th, 2017 § 0 comments § permalink

Secondo l’immaginario cinese, nei giorni più freddi dell’inverno, primo fra tutti, il fiore di susino diffonde nell’aria il proprio profumo, nascosto dalla neve che ne tempra il carattere. In questi giorni, che coincidono con il capodanno cinese, è tradizione iniziare il nuovo anno con una festa commemorativa per i nostri maestri antenati del Méihuāzhuāng. » Read the rest of this entry «

Frammenti fotografici – III

marzo 20th, 2011 § 0 comments § permalink

Terzo e ultimo gruppo di foto riguardanti il raduno Meihua Zhuang di Wuqiang (Hebei) di questo 2011.

Frammenti fotografici – II

marzo 14th, 2011 § 4 comments § permalink

Secondo gruppo di foto riguardanti il raduno Meihua Zhuang di Wuqiang (Hebei) di questo 2011.

Frammenti fotografici – I

marzo 9th, 2011 § 0 comments § permalink

Primi sporadici frammenti fotografici del raduno Meihua zhuang di Wuqiang (Hebei) di questo 2011.
La cerimonia commemorativa in onore dei maestri antenati si è svolta normalmente, a parte qualche caratteristico quanto inaspettato fiocco di neve. Oltre questa singola giornata di rito, i giorni passati in campagna sono stati caratterizzati come sempre da un’immersione completa nel Meihua zhuang: tre allenamenti al giorno con pausa soltanto per pranzo e cena, decorati da duelli e dimostrazioni.
Scarso più che mai il materiale multimediale rimasto; ecco un primo gruppo di foto, a volte neanche molto rappresentative, ma utili per ricordare l’evento.

Quest’anno siamo stati accolti da una bella sorpresa. Grazie ad aiuti economici statali, una vecchia scuola del villaggio è stata completamente ristrutturata e ora è utilizzata per varie attività ricreative. Quello che l’anno scorso era un rudere pericoloso, adesso è un ottimo punto di ritrovo per adulti e bambini; chi gioca, chi suona, chi danza, chi allena le arti marziali e chi guarda.
In un pomeriggio caratterizzato da neve e danze popolari, ecco un anziano alle prese con i maneggi del bastone a tre sezioni.
Alcuni attrezzi del mestiere.
Emmittenti televisive sempre alla ricerca di interviste e situazioni anomale. Evitarli è inutile… ricordate cosa succedeva tra i banchi di scuola quando si cercava di nascondersi per non essere interrogati? La sensazione è sempre la medesima!
Non fate battute maliziose sul gesto.

Video Raduno Liangshan 2010

ottobre 27th, 2010 § 7 comments § permalink

Ecco alcuni video riguardanti il torneo di Liangshan ottobre 2010.
I filmati non saranno selezionati in base all’esecuzione buona o cattiva, ma in base alla presenza o meno di elementi caratteristici del Meihua Zhuang.
Il post verrà aggiornato man mano che riceverò nuovo materiale.

• Combattimento prestabilito – Lancia contro Lancia

• Combattimento prestabilito – Lancia contro manganello delle tre lance

• Combattimento prestabilito – Bastone a tre sezioni contro Doppia Sciabola

• Forma a mani nude – I primi passi…

• Combattimento prestabilito – Alabarda contro Lancia
Questo comico filmato, documenta abbastanza esplicitamente come i combattimenti prestabiliti o gli allenamenti tradizionali in genere,
spesso si adattano alle esigenze di feste e fiere popolari… e col tempo vengono fraintesi.

Secondo raduno di Meihua Zhuang Liangshan 2010

ottobre 19th, 2010 § 3 comments § permalink

di Giuseppe Mighali

Si è concluso il 17 ottobre il secondo raduno di Meihua Zhuang di Liangshan (Shandong – Cina).
Iniziato il 14, l’evento ha riunito un numero considerevole di praticanti di Meihua Zhuang da tutti gli angoli della Cina. Un’altra ottima occasione per conoscersi e crescere insieme, anche e soprattutto grazie alle competizioni di forme e di combattimento libero presenti nel suo interno, che hanno reso possibile un importantissimo e reale confronto tecnico su più fronti.

Nelle competizioni di forme il confronto è avvenuto prevalentemente tra zone geografiche, evidenziando differenze stilistiche e di allenamento.
Tuttavia, il confronto più interessante è avvenuto nelle competizioni di combattimento libero a contatto pieno, dove erano presenti anche atleti di altre arti e sport marziali. (Video).

Nonostante l’organizzazione abbia più volte lasciato a desiderare, il bilancio finale credo possa considerarsi positivo per il maestro Feng Jianwu organizzatore dell’evento, che alla fine dell’appuntamento in una cena privata, con il maestro Han Jianzhong e altri che lo hanno supportato nell’organizzazione, si è detto stanco ma contento.

Attesa dell’apertura ufficiale delle competizioni

L’apertura ufficiale delle competizioni

L’organizzatore dell’evento, Feng Jianwu, pronuncia il proprio discorso

Han Jianzhong proclama l’inizio delle competizioni

Le competizioni

Cerimonia in memoria degli antenati del Meihua zhuang 2010

marzo 1st, 2010 § 2 comments § permalink

di Giuseppe Mighali

Anche quest’anno abbiamo partecipato alla celebrazione della cerimonia in memoria degli antenati.
Questo rito si tiene ogni anno durante il capodanno cinese, ed è un’occasione unica e molto importante per chi pratica Meihua zhuang in tutta la Cina per riunirsi e confrontarsi con duelli o dimostrazioni. Ma è anche e soprattutto un ritorno a “casa”, quindi il periodo trascorso in campagna si trasforma in un’occasione per fare festa, divertirsi, senza mai dimenticare di allenarsi, scambiarsi qualche nozione e di confrontarsi.

Il giorno del rituale, di buon’ora, abbiamo attraversato con una processione a tappe alcuni centri rurali fermandoci nelle abitazioni degli attuali maestri più importanti. Qui, il maestro e io siamo stati simpaticamente assaliti e intervistati per circa un’oretta dai media cinesi in cerca di storie nuove da raccontare.
“Secondo te, cosa differenzia il Sanda dal Meihua Zhuang?”, mi ha chiesto provocatoriamente uno dei giornalisti durante l’intervista. Il classico tipo di domanda che lascia senza parole per la sua natura, e che io sinceramente odio. Ed è con questa premessa che successivamente ho cercato diplomaticamente di divincolarmi, ma la mia risposta è stata apprezzata, o almeno così sembra visto che dopo l’intervista lo stesso giornalista dandomi il suo bigliettino da visita si è promesso di venire a trovarmi a Pechino.

Più tardi, un’enorme folla proveniente anche da altri centri rurali, oltre che da tutta la Cina, si è riunita davanti alle lapidi commemorative dei maestri antenati: gli inchini, i discorsi di alcuni maestri e poi subito una serie di dimostrazioni.
Piuttosto semplice come rituale d’inizio.

In realtà la parte più importante della cerimonia si svolge sempre nel pomeriggio, subito dopo pranzo.
Una folla di centinaia di persone, spettatori e praticanti, esperti e principianti di tutte le età, si riunisce in un terreno incolto formando una ronda, al centro della quale ci si esibisce volontariamente fino all’imbrunire con forme a mani nude o con armi, duelli dimostrativi o veri e propri duelli senza protezioni e con poche ed essenziali regole che spesso si affidano alla virtù marziale del duellante.

I duelli, pur essendo veri e propri combattimenti a contatto pieno tra sconosciuti, senza nessun tipo di protezione e con regole essenziali, sono animati dall’unico senso di crescita marziale e interiore. Ognuno è libero di entrare nella ronda così come di uscirne, nessuno si sognerebbe mai di discutere sul “chi ha vinto o perso”, concetti che si perdono nel vuoto della loro stessa ingenuità e che lasciano il posto a considerazioni più utili e profonde. Adoro e ammiro questa filosofia della comunità marziale del Meihua zhuang, non so quanti altri stili nel mondo possano ancora oggi vantare questo tipo di realtà.

Alcuni si arrampicano persino sugli alberi per poter ammirare lo spettacolo!

Where Am I?

You are currently browsing entries tagged with Raduno at All’ombra dei susini in fiore.